venerdì 14 settembre 2007

Il discorso

Ciao a tutti, oggi la giornata è trascorsa tra un bagno in piscina, un pisolino, un giretto e una bella cenetta con buffet rigorosamente italiano. Parte della giornata è stata dedicata anche ad interrogare Vito, uno dei quattro papà, sul discorso che abbiamo deciso terrà a nome di tutti durante la cerimonia di consegna dei bimbi. Vito è di Barletta, vive ad Ancona , è simpaticissimo e non conosce una parola di Inglese, quindi legge un bel discorsetto che si è fatto preparare prima della partenza, scritto naturalmente non in Inglese corretto, ma secondo la pronuncia. Suona più o meno così:"It is e pleasur for as tu resaiv in adoption e Vietnamite cildren, we will bi dlaitid to take care of him.We will ghive as all the care end love to make him happy". Più o meno "E' un gran piacere per noi ricevere in adozione dei bimbi Vietnamiti, saremo orgogliosi di prenderci cura di loro. Daremo loro tutte le attenzioni e l'amore per renderli felici". Uno spasso, non potete immaginare le risate, lo abbiamo persino ripreso, ma, per ora il diretto interessato non cede i diritti per la pubblicazione. A suo favore va detto che farà quello che nessuno degli altri papà vuole fare, ma i patti sono che alla peggio fingerà di stare male e passerà la parola "a mai friend", cioè Bruno (speriamo bene!!!). Come vedete qui le giornate passano allegramente, grazie ancora a tutti per l'affetto che ci dimostrate seguendoci. Michela e Bruno

4 commenti:

vale & co ha detto...

Ciao Michi e Bruno.Sono qui con la zia e abbiamo letto il vostro diario. Siamo liete di condividere con voi questo grande e atteso momento e ci fa piacere sapere come ve la state passando. Siamo curiose di conoscere il piccolo "ciucchino" Ale...manca pochissimo!!!Michi,ci piacerebbe vederti indossare "quel bel vestito"!Bruno,studiati bene il discorsetto per la cerimonia!Un bacio e un abbraccio forte da tutte noi!
A presto, zia Laura, Vale e Ari....

fabiola ha detto...

Ciao cari ragazzi. Vediamo che non ve la passate male lì.. Ci fa piacere, sembra che l'attesa sia meno dura così.
Scusate, non vorrei fare la prof, ma proprio devo informarvi su qualche piccolo errorino nel discorso (se lo dovrà leggere Bruno, non vorrei facesse errori visto che ha un'amica che insegna inglese!): Non ci va la "a" (pronuncia e) davanti Vietnamite children, dlatid penso stia per "glad" (pronuncia gled), si dice take care of them (non of him) e, infine, give them, non us.
Scusate ancora l'intrusione, ma è deformazione professionale. In ogni caso, fate pure il discorso che volete, con o senza errori, non è sicuramente la corretteza ad essere importante adesso, ma l'amore che traspare, lo slancio, l'entusiasmo e l'affiatamento del vostro piccolo gruppo. Un bacione da Viserba (ancora molto assolata e con qualche povero sparuto turista), da Bila, Marco, Teodoro e il resto della squadra.

P.S. Ti vorrei proprio vedere Bruno con il vestito da cerimonia a fare il discorso.. Mi raccomando riprendete tutto!

francy ha detto...

Ciao sorellina e cognatino...
Che belli che sarete,vi immagino già...
La Mi col bimbo in braccio praticamente nuda a causa dei bottoncini a dubbia tenuta e Bru rosso come un peperone che si trova a dover fare il discorso (di inglese maccheronico)!!!!
Vabbè poco importa, l' importante è che seppure mezzi nudi, con la faccia in fiamme, e con tutte le possibili "sfighe" del momento stringiate forte Ale e scappiate veloci prima che i funzionari abbiano il tempo di capire con chi hanno a che fare...
Me lo immagino Bruno col fagottino in braccio tenuto a mò di palla da rugby che corre verso la meta facendo alla Mi (già pronta sulla linea di meta) il lancio della vita!!!!!!!!!
Tenete botta che lunedì è davvero vicinissimo...
P.s. Bruno allenati sulla corsa...
Mi in caso i funzionari cambiassero idea mettiti a cantare come Biancaneve in Shrek 3, raduna tutti gli animali del bosco e.... falli secchi!!!!e se così ti va male prova con le testate...
Baci baci...

ari ha detto...

ciao cugini siamo molto felici nel vedervi cosi' entusiasti (e' anche una bellissima vacanza...) ed aspettiamo con ansia ma soprattutto gioia il momento tanto atteso. In bocca al lupo per lunedi' quando il piccolo Ale entrera' per sempre nei vostri cuori! Un immenso abbraccio ad entrambi. A presto, Ari e Davide