lunedì 24 dicembre 2007

BUON NATALE!!!!


BUON NATALE E FELICE 2OO8!!!

Alessandro Linh, Bruno e Michela

lunedì 17 dicembre 2007

Christian Dung, Nhat Linh ed io

Ieri ho trascorso un'intera giornata con Cristian e Nhat Linh. La mattina, verso le undici è arrivato Cristian con i suo genitori, Maddalena e Vito; ci siamo salutati (per la verità io ho pianto, perchè mi ero appena svegliato!) e poi siamo subito andati a giocare nella mia cameretta e sotto l'albero di Natale e ci siamo divertiti un mondo!

Un po’ prima di mezzogiorno abbiamo pranzato (siamo proprio due buone forchette)

e poi ci siamo preparati all’incontro con Nhat Linh, che era davvero carina! Al ristorante siamo stati accolti con tanto entusiasmo, dal momento che anche i gestori hanno un bimbo nato in Vietnam e, abbiamo attirato gli sguardi di tutti gli altri commensali (d’altra parte siamo un trio piuttosto “insolito”).

I nostri genitori si sono divertiti e hanno scambiato un sacco di chiacchere e Nhat ed io ne abbiamo approfittato anche per fare qualche assaggino (Christian dormiva).
Nel pomeriggio siamo andati a casa di Nhat e, tra un pisolino e l’altro, abbiamo giocato ancora un po’.

E’ stata proprio una bella giornata, una bella occasione per rivedersi e scambiarsi gli Auguri di Buon Natale.

Ale Linh

martedì 11 dicembre 2007

Il Battesimo

Avendo scelto di condividere con Voi alcuni momenti importanti della vita della nostra famiglia, vogliamo mostrarvi qualche foto del Battesimo di Alessandro Linh, festeggiato sabato 8 Dicembre, giorno dell’Immacolata.
E’ stata una giornata un po’ faticosa, ma davvero bella, sia per il significato stesso del Battesimo, sia per l’affetto dimostratoci, ancora una volta, dalle persone che più ci sono vicine. In Chiesa, nonostante si festeggiassero cinque bambini, l’atmosfera è stata raccolta e Don Giuliano ha saputo farci capire l’importanza della cerimonia spiegandocene la simbologia ed il significato con parole semplici e toccanti.
Il padrino e la madrina, lo zio Luca e la zia Franci,
erano emozionati e commossi, così come noi genitori; Ale è stato bravo e sembrava ascoltare le parole del parroco. Unici due momenti di defaillance quando si è bruciato un ditino cercando di prendere la candela che reggeva il suo papà e quando ha iniziato a “sgridare” uno degli altri bimbi festeggiati perché piangeva. Al ristorante, dove abbiamo continuato i festeggiamenti, l’atmosfera è stata giocosa; Ale è “passato” di mano in mano attorno al tavolo per farsi coccolare da nonni, zii, altri parenti ed amici, dando a noi genitori la possibilità di chiacchierare con i nostri cari e di godere della buona cucina, che, peraltro anche lui ha gradito (ringraziamo Bruno, la Sabri, Ale e Luca per l’ottima ospitalità).
E’ stata una bella giornata e ringraziamo, anche attraverso questo blog, tutte le persone che hanno voluto condividerla con noi, rendendola tanto speciale! Un bacio Alessandro Linh (Alessandro Li, per don Giuliano), Bruno e Michela

mercoledì 5 dicembre 2007

L'albero di Natale

Domenica ho aiutato la mamma ed il babbo ad addobbare l'albero di Natale!
La mamma ama tanto il Natale, perchè ha tanti bei ricordi di quelli trascorsi quando era piccola in montagna con il suo babbo, la sua mamma e la mia zia Franci, e per questo ogni anno le piace cercare nuovi addobbi che rendano l'albero diverso da quello precedente.
Quest'anno in mio onore (Natale è anche il giorno del mio compleanno) lei e il babbo hanno deciso di decorarlo tutto con i peluches (gentilmente prestati dalla zia Franci) ed io, incuriosito da tutti quei pupazzetti colorati, sono stato tanto contento di dare una mano (a modo mio).

..........peccato pero' che, terminata l'opera, mi sono reso conto di non saper resistere alla vista di tanti giochi e cosi', con la stessa abilità con cui ho cercato di appendere gli animaletti, ho iniziato a
staccarli per poi darmi alla fuga con il bottino
Forse abbiamo impiegato un po' di tempo a finire, ma questo è il risultato
bello vero?! a me piace un sacco, primo perchè è una bella riserva di giochi, poi perchè tutti i giorni i miei genitori mi insegnano il verso di un nuovo animaletto (abbiamo un po' di difficoltà con il riccio, il criceto e qualche altro animaletto, sapete aiutarci?)
Ciao
Ale Linh

mercoledì 28 novembre 2007

A cena con Nhat Linh

Finalmente, dopo più di due mesi, ho rivisto la mia amica Nhat Linh; accompagnati dai nostri genitori siamo infatti usciti per una cenetta romantica.
Nhat era davvero bellissima con il vestitino e le scarpette da signorina e, per un attimo, ho pensato che sarebbe proprio il mio tipo, ma poi ha ricominciato a portarmi via i miei giochi, il ciuccio, il biberon e persino un pezzetto di pizza che la mamma mi aveva dato, proprio come faceva in Vietnam, quindi.................mi sa che ci penso ancora un po', prima di decidere se ti voglio come morosina oppure no!
Resta il fatto che sei proprio carina e che insieme formiamo proprio una bella coppia; al ristorante tutti ci guardavano e ci sorridevano!
Non vedo l'ora di rivederti, magari per giocare un po' e sarebbe davvero bello poter rivedere anche gli altri amichetti Vietnamiti. Intanto, ciao bella Nhat Linh Ale Linh

sabato 24 novembre 2007

Una mattinata tipo

Ecco una mattinata tipo!

Mi sveglio, con le coccole del babbo, e faccio colazione

faccio un po' di coccole con la mamma (altrimenti è gelosa) e poi bagnetto

mi pettino e mi lavo i dentini da solo(o almeno ci provo!)

gioco un pò nella mia cameretta, poi esco con la mamma per una passeggiatina prima di pranzo

domenica 18 novembre 2007

Prima gita sulla neve

Oggi ho fatto la mia prima gita sulla neve!!!!! Devo dire la verità, ancora non mi sono abituato al freddo polare di questi giorni e a tutto quello che comporta in termini di abbigliamento; in Vietnam bastava un body e potevo uscire, sentendomi dire da tutti quanto ero bello, adesso la mamma impiega diversi minuti per vestirmi e, alla fine, sembro sempre l'omino Michelin. La mia immagine è compromessa, ma poi rimango bello caldo ed è questa la cosa importante! Questa mattina siamo andati a Villagrande a casa delle mie amiche Giada e Irene e, per la prima volta, ho visto e toccato la neve! Inutile dire che mi sono entusiasmato anche a questa novità, con grande gioia di babbo e mamma, che non vedono l'ora di portarmi in montagna a Natale (così potrò rivedere anche Martin, visto che abita vicino alla casa che i miei nonni hanno a Marilleva). Tornando alla mia prima gita sulla neve, mi sono divertito un sacco con i miei amichetti grandi Irene e Matteo
ma anche tanto in slittino con il babbo e la mamma
Penso che anche il babbo e la mamma si siano divertiti, perchè la mamma rideva come una matta e ha fatto anche diverse scivolate in slittino anche senza di me, e il babbo faceva a pallate con i suoi amici Massi e Marco. E' stata una bella giornata e mi sono divertito un sacco!

sabato 10 novembre 2007

Giochi

Ciao a tutti,
la settimana scorsa ho preso una bella influenza, così sono dovuto rimanere in casa a giocare nella mia cameretta; fortunatamente i giochi non mancano e quindi non è stato difficile passare il tempo.
Qui, sfuggito alle grinfie della mamma che cercava di cambiarmi, gioco con il trenino

Qui mi diverto a fare il pilota sulla macchinina d'epoca (ancora non tocco bene con i piedini e quindi mi muovo piano piano, ma fra un paio di mesi chissà che belle corse per casa)

Qui suono un po' il piano (o almeno ci provo)

Oggi, finalmente, sono uscito e sono andato al luna park

io, adesso, sono guarito, ma mamma e papà sono ancora influenzati e così ho dato loro un passaggio per non farli stancare

A presto,

un bacio a tutti i miei nuovi amici e un saluto particolare a Martin, Christian, Nath Linh, Davide e Andrea (i miei genitori ed io non vediamo l'ora di rivedervi, leggiamo con curiosità le vostre mail e guardiamo le vostre foto).
Ale Linh

giovedì 1 novembre 2007

Qualche aggiornamento

Ciao a tutti, questo era Ale il 24 settembre in Vietnam
e questo è sempre lui un mese dopo a casa
vi sembra cambiato? Tutti dicono che è cresciuto un sacco! A noi sembra sempre lo stesso cucciolo che abbiamo incontrato un mese e mezzo fa, ma solo fisicamente, perchè nel frattempo è diventato vivace e chiaccherone (ovviamente con un linguaggio tutto suo), una piccola scimmietta che copia tutto quello che fai o che si cerca di insegnargli e che ogni giorno ci stupisce con qualche novità. Da qualche giorno saluta aprendo e chiudendo entrambe le mani in sequenza e ha imparato a salire le scale (ma poi si butta di testa per scenderle). Ormai si aggira per casa gattonando come se ci vivesse da sempre, sa perfettamente cosa c'è in ogni stanza e ama vagare da solo (si fa per dire) per poi fermarsi a giocare con uno dei tanti giochi sparsi un po' ovunque. Sorride in continuazione e ha una risata simpaticissima, sa accattivarsi le attenzioni di tutti quelli che conosce, noi parenti versiamo ormai in uno stato di pazzia irrecuperabile. Due paroline in particolare vanno riservate al nonno Giuliano che, intervistato per un giornale sul suo lavoro di ingegnere, è riuscito a dedicare diverse righe al nipotino e ha voluto che fra le foto inserite a margine dell'articolo ci fosse anche una foto con Ale (bravo nonno, ci hai fatto un bel regalo ).
Questa è la foto apparsa domenica 28 ottobre sul Corriere di Rimini
Come potete vedere ogni giorno continua ad essere un bel regalo, anche oggi, dopo una nottata insonne causa un raffreddorone e una tosse che non hanno messo ko il nostro cucciolo (che anche con la febbre ha energia da vendere), ma che sta mettendo a dura prova la resistenza fisica dei suoi genitori. A presto! Ale, Bruno, Michela

martedì 16 ottobre 2007

Orgoglio di mamma

Ciao a tutti, sono passati 16 giorni dal nostro rientro in Italia e la nostra vita è stata completamente stravolta dal piccolo Ale Linh. Ormai sono una mammina a tutti gli effetti, sempre presa fra pannolini, pappine, vomitini .... Forse il segno più evidente del mio nuovo "stato" è che le rarissime volte in cui non sono con Bam Bam e non parlo di lui mi aggiro cantando"Il valzer del moscerino" e "ci son 2 coccodrilli"(anche in ufficio). Ale è uno spettacolo (e lo posso dire, visto che il merito non è mio), al mattino si alza con il sorriso ed è davvero tranquillo, a parte quando deve mangiare o quando gattona per casa e cerca di arrampicarsi su tutte le superfici verticali della casa. A parte gli scherzi, continua a dormire come un ghiro nella sua cameretta, mangia tutte le pappe nuove ed è curioso di assaggiare tutto ciò che mangiamo noi (apre la bocca come un uccellino appena vede una forchetta), stà con i nonni e gli zii senza problemi e cresce sereno (tutti dicono che è già cambiato). Abbiamo fatto una bella visita dalla pediatra e ci ha confermato che è un bel bimbo, forte e sano (é alto 71 cm e pesa 8,6Kg) e abbiamo fatto anche i primi vaccini . Il suo papà ed io siamo completamente dipendenti dai suoi sorrisi e ci divertiamo a dare un senso ai tanti versetti che stà imparando. La vita con lui è davvero diversa, ma non la cambieremmo per niente al mondo; essere i suoi genitori è più bello di quanto avessimo sognato! Michela

domenica 14 ottobre 2007

Babbo, mamma, i nonni, gli zii, gli amici ed io

Ciao a tutti, vi mostro un po' della mia nuova famiglia!
Qui sono con il babbo e la mamma
qui c'è anche la mia sorellina Macchia (che strana famiglia ho!)


i nonni Giuliana e Giuliano


gli zii Francy e Andrea



la zia Rosy



i miei amichetti Filippo e Giada


con Matteo

Ovviamente la mia famiglia è molto più numerosa e presto vi presentero' anche tutti gli altri!
Ciao!
Ale Linh

giovedì 4 ottobre 2007

La nuova casa

Ciao a tutti,
ormai siamo a casa da qualche giorno e abbiamo cercato di creare una certa routine nella nostra quotidianità.
Ale continua ad essere un dormiglione, la sera va a nanna nel suo lettino nella sua cameretta verso le 20,30 e, salvo qualche versetto nel sonno, dorme fino alle 7 del mattino.

Un po' di coccole nel lettone con babbo e mamma e poi colazione tutti e tre insieme; bagnetto, poi il papà va al lavoro e noi facciamo un giretto con il passeggino.
Verso le 12,30 pranzo(con tante pappine appetitose), poi si aspetta che il babbo torni per tante coccole,
.......riposino, giretto, ritorno a casa, giochi in cameretta,
pappa, giochi con il babbo e la mamma, bagnetto, nanna.
Il ritorno è stato tutto sommato tranquillo (salvo un po' di stress per la mamma, alle prese con le novità più pratiche della "nuova vita"), i nonni, gli zii e gli amici sono letteralmente entusiasti del cucciolo e non perdono occasione per coccolarlo e ricoprirlo di regali (l'accoglienza è stata degna di un principe).
Ale Linh è con noi da quindici giorni, a volte sembra che ci sia sempre stato, a volte ci sorprendiamo a guardarlo per convincerci che è reale, che è veramente con noi!
Ogni suo sorriso rende ogni giorno speciale, come speciale è lui, nostro figlio!


sabato 29 settembre 2007

Ciao Vietnam