giovedì 24 novembre 2016

Vorrei...

Strano posto, questo, dove ritrovarmi a scrivere quello che vorrei!
Forse sarebbe più naturale confidarlo alle persone care...ma anche a questo è sempre servito il mio blog, a mettere nero su bianco le mie sensazioni, i miei stati d'animo, le paure, i pensieri che per un assurdo meccanismo mi è più semplice confidare potenzialmente a tutti, ma allo stesso tempo a nessuno in particolare.
Vorrei...
Lungo elenco, di cose grandi e piccole, importanti e no, banali e speciali, assurde, insensate, impossibili, impellenti, urgenti, ...
Vorrei poter mettere i miei bambini prima di tutto in ogni attimo.
Vorrei poter esistere solo per loro e per le loro necessità.
Vorrei poter esaudire ogni loro sogno, ma proprio tutti: regalar loro tutto quello che desiderano, dai giochi alle attenzioni, al tempo-che è sempre una coperta troppo stretta-.
Vorrei poter soddisfare i loro capricci o le richieste insensate.
Vorrei viziarli al limite del decoro.
Vorrei giocare tutto il giorno a Gastone Testone, con il Dido', vorrei stampare per Ale tutti i disegni che gli piacciono, giocare con le biglie, con i treni, con i Lego, avere la casa invasa dai loro amici.
Vorrei accompagnare Ale a Parigi, a vedere la Torre Eiffel, andare in vacanza ogni 3x2 e visitare tutti i paesi del mondo.
Vorrei poter dir loro che non ci sono compiti da fare, che lo sport o gli scout non servono, che a Catechismo si può non andare.
Vorrei lasciarli liberi di urlare, mettere a soqquadro la casa, non fare la doccia, mangiare le schifezze -che, tra l'altro, anche io adoro-, non rispettare le assurde regole dell'asilo, della scuola e della convivenza sociale.
Vorrei essere una moglie decente, una cuoca sopraffina, una donna bellissima, una sorella e una figlia sempre disponibile e attenta.
Vorrei sposarmi una volta all' anno- sempre con lui-.
Vorrei risolvere i problemi di tutti quelli che amo e metterli al riparo dal dolore.
Vorrei poter essere d'aiuto anche a quelli che non conosco.
Vorrei un casino di cose meravigliose per tutti.
Vorrei avere altri figli.
Vorrei ridere, sempre.
Vorrei  non avere pensieri, tornare a essere la persona serena che ero un tempo (mille anni fa).
Vorrei dormire profondamente e fare bei sogni.
Vorrei dire sempre di sì a tutti.
Vorrei credere davvero che l'amore vince su ogni cosa, che l'onestà e l'impegno pagano, che non esistono differenze fra le persone, che ci sono diritti irrinunciabili per tutti.
Vorrei che i cretini si estinguessero per il principio dell'evoluzione naturale, che le persone pensassero prima di dire le cose o, peggio ancora, prima di farle.
Vorrei non dire mai "fai il bravo", "abbi pazienza", "adesso non posso", "la mamma sta lavorando", "ho tante cose da fare", "sai che si deve...".
Vorrei non dover mai chiedere scusa per quello che non ho fatto...e non perché non ho voluto.
Vorrei gioia, divertimento, serenità, spensieratezza.
Vorrei tutto, ma proprio tutto questo e altro ancora.
Vorrei che i miei figli potessero conoscere Babbo Natale e la fatina dei dentini.
Vorrei l'albero di Natale tutto l'anno.
Vorrei sempre il sole...o forse la neve (adesso ci penso e decido).
Vorrei 100 borse e paia di scarpe...dei gioielli posso fare a meno (o forse no!).
Vorrei scrivere un libro.
Vorrei la pace nel mondo (frase da miss).
Vorrei...
Ecco, vorrei anche poter continuare questa lista, perché di cose che vorrei ce ne sarebbero davvero ancora molte!
Vorrei...ma lì torniamo; il tempo è poco, i casini tanti, le giornate sono troppo corte, le priorità sono sbagliate, il mondo, a volte, è un posto davvero brutto, i cretini hanno geni prevalenti, tanti figli sono un lusso, sono grassoccia e trasandata, faccio del male alle persone che più amo, sono rigida e autoritaria, sono sbadata, ...
Ma vorrei tante cose...
Mi


venerdì 4 novembre 2016

Auguri nonno Giuliano!!!!


Il biglietto di auguri fatto da Ale