sabato 29 novembre 2008

La magia del Natale

Anche quest'anno, nel momento in cui abbiamo acceso le lucine dell'albero, la magica atmosfera del Natale è entrata nella nostra casa!.
Adesso Ale ha un sacco di cose nuove con cui giocare: tanti pupazzetti colorati, le lucine, le candele, il carillon con Babbo Natale e tutte le statuine del Presepe (lo fanno ridere le pecore, il bue e l'asinello.)
Non so', ormai sono grandicella, ma anche io davanti alla magia del Natale torno bambina!.

martedì 25 novembre 2008

...e intanto i mesi passano

Ale oggi hai 23 mesi, vai all'asilo, inizi a dire un po' di paroline..non sei un chiaccherone, sei dolce e coccolone, ma non "tutto baci", sei un bel furbetto, sveglio nell'imparare le cose e farle tue, ma riflessivo, prima di buttarti studi, sei un piccolo grande ometto. Ci si abitua mai alla gioia di avere un figlio? Ogni giorno con te è una conferma, ma anche una scoperta; ormai la casa risuona dei tuoi rumori, che siano passi, urla, giochi; quando non ci sei manca la musica, come un film senza sonoro. Ogni giorno ti guardiamo, ti stringiamo, giochiamo con te, ogni giorno le stesse cose si arricchiscono della bellezza del giorno prima. Ci sono momenti in cui si pensa a com'era la vita prima, quando si aveva il tempo per chiaccherare con gli amici a tavola, si andava a vedere i concerti, si viaggiava in moto, ma sembra una vita vissuta 1000 anni fa, una vita bella, ma davvero lontana, a cui si guarda a volte con nostalgia, ma mai con il rimpianto. Perché adesso, non ci sono le chiacchere a tavola, ma tu cha mangi al tavolo con gli altri bimbi, non ci sono i concerti, ma la mamma e il babbo che canticchiano le sigle dei tuoi cartoni animati preferiti, non si fanno progetti per vacanze avventurose in moto, ma le vacanze adesso sì che sono un'avventura. Essere i tuoi genitori è sempre più un dono!
Tanti Auguri amore Il babbo e la mamma

venerdì 21 novembre 2008

La vecchia cicogna pasticciona

Ecco la favola che raccontiamo a Ale prima della nanna, la favola della sua nascita in Vietnam


C'erano una volta un re e una regina, Bruno e Michela, che desideravano tanto un bimbo con cui condividere la loro felicità.
Tutte le sere, ormai da qualche tempo, abbracciati sotto le stelle chiedevano alla stella più luminosa il motivo per cui il bimbo tanto desiderato tardasse ad arrivare; una sera, come per magia, la stella parlò loro e disse che il loro piccolo principe era già nato.
Il re e la regina, felicissimi per la notizia, chiesero come mai allora il bimbo non fosse con loro e la stella rispose che avrebbe chiesto alla cicogna.
Elisa era una vecchia cicogna che nella sua lunga carriera aveva riunito centinaia di famiglie, ma ormai era un pò in là con gli anni, vedeva poco e, di tanto in tanto, combinava qualche pasticcio; nel caso specifico, non avendo letto con attenzione l'indirizzo sul fagottino affidatole, aveva consegnato il bimbo in Vietnam piuttosto che a Viserba.
I cuori del re e della regina si riempirono di gioia, il loro bimbo era finalmente venuto al mondo!.
Ultimati gli ultimi preparativi  partirono per il Vietnam, sapendo che a volte le famiglie compiono lunghi viaggi per abbracciarsi.
Duy Linh, questo era il nome del loro bambino, li aspettava alla "Casa dei bimbi", una casa dove i bimbi che le cicogne avevano consegnato lontano da casa venivano curati e coccolati   fino a quando la cicogna non fosse riuscita a trovare il babbo e la mamma per sempre.
Così Bruno e Michela affrontarono il lungo viaggio che li separava dal loro sogno e arrivarono in Vietnam.
Quel paese era tanto differente dal loro, ma per uno strano motivo si sentivano a casa; le persone erano gentili e avevano sempre un sorriso da regalare e il paesaggio era magico; una volta tornati a casa, lo avrebbero ricordato con nostalgia.
Finalmente arrivo' il giorno più bello della loro vita, quello in cui fecero la conoscenza del loro meraviglioso Alessandro Linh (che in Italia avrebbe preso il nome del nonno paterno, Alessandro, e mantenuto un pezzetto del suo primo nome, Linh).
Quello che Bruno e Michela provarono quel giorno furono Amore e Felicità; Ale Linh era un bellissimo bimbo con due occhioni neri dolci dolci e subito fu loro chiaro che lo avrebbero amato con tutto il sentimento di cui erano capaci!.
I giorni successivi trascorsero lieti; il piccolo principe era un bimbo tranquillo e gioioso e il re e la regina impararono come quella piccola vita fosse la ricchezza più grande del loro immenso reame.
Quando giunse il tempo di tornare a casa  promisero al paese in cui il piccolo era nato e alle didi  che lo avevano coccolato che avrebbero fatto in modo che crescesse sereno ed amato.
...e così fu!.
... e il tempo passò.
Ora, nelle sere stellate, Bruno e Michela alzano gli occhi al cielo con un desiderio: che Elisa, la Cicogna Pasticciona, porti loro un altro dono.

lunedì 17 novembre 2008

Tanti Auguri Babbo!

Tanti Auguri Babbo!
Elenco puntatoTi voglio bene!
Ale Linh

giovedì 13 novembre 2008

Le mie amiche Lucia e Martina

Eccomi a cena con le mie amichette Martina e Lucia!

Lucia viene all'asilo con me ed è una delle mie morosine (tutte le mattine mi bacia appena mi vede!), ma ho un debole anche per sua sorella Martina (guardate che sorrisi le faccio per cercare di conquistarla). Non è colpa mia se loro sono proprio belle!

martedì 4 novembre 2008

Buon Compleanno nonno Giuliano

Oggi è il compleanno del mio nonno!

Ale Linh

sabato 1 novembre 2008

Nhat, Chri ed io

Oggi Nhat ed io siamo andati a trovare il nostro amico Christian a Chiaravalle e abbiamo fatto una sacco di giochi, prima a casa sua, poi al ristorante e a passeggio per Senigallia.I nostri genitori hanno trascorso la giornata mangiando, chiaccherando, ma soprattutto scattando qualche centinaio di foto nel tentativo di ottenerne almeno una di noi tre insieme.

Halloween

Eccomi insieme ai miei amici Giada, Irene, Caterina, Matteo, Filippo, Martina, Lucia, Giacomo mentre vado a fare "dolcetto o scherzetto".

non sembro proprio un fantasma vero?