sabato 29 settembre 2007

Ciao Vietnam

venerdì 28 settembre 2007

Grazie Vietnam!

Ciao a tutti, ormai manca solo un giorno alla partenza , ieri Andrea e Davide sono partiti, oggi pomeriggio partiranno Nath, Christian e Martin e domani noi. Abbiamo deciso di prenderci un giorno in più per essere sicuri di avere tutti i documenti senza imprevisti dell’ultimo minuto , causando per altro preoccupazione ai nostri familiari (e ce ne dispiace), e anche perché non è semplice dire addio a questo paese. Abbiamo viaggiato abbastanza, Bruno ed io, e visto paesi davvero belli, conosciuto usi e tradizioni diversi, respirato profumi e visto colori che non avremmo nemmeno immaginato, ma proviamo un certa difficoltà ad allontanarci dal Vietnam. Hanoi ci ha stupito con la sua confusione, il traffico, i clacson impazziti, i motorini killer, ma ci ha meravigliato con i sorrisi dei suoi abitanti, sempre cordiali e gentili anche se, a volte, indigenti, tanto orgogliosi nel chiederci se il bellissimo bimbo che abbracciamo é un “Vietnamite children”. I tanti venditori ambulanti, le 36 vie commerciali di Hanoi vecchia( una per ogni corporazione che vi si stabilì nel XIII secolo), le lanterne rosse appese agli alberi, i mestieri di strada, i ristorantini sui marciapiedi, il cibo, ……………. Già tutto questo basterebbe per fare di questo soggiorno in Vietnam una vacanza da non dimenticare, …………….ma c’e’ Ale. Sì, c’è Ale, qui beato che sbircia il computer con cui scrivo, e che su di lui esercita un fascino magnetico. Abbiamo desiderato e atteso questo bimbo a lungo; in questi anni il desiderio, all’apparenza tanto scontato e legittimo di avere un figlio, si è trasformato in un percorso ad ostacoli contro i quali abbiamo sbattuto più volte, e non è stato sempre semplice rialzarsi e ricominciare. Lungo il percorso le nostre famiglie e i nostri a mici ci hanno sostenuto ed incoraggiato, ma spesso abbiamo letto la tristezza nei loro sguardi e abbiamo capito che vivevano questa difficoltà insieme a noi . Ho pianto tanto per questo bimbo che non arrivava e mi sono chiesta almeno mille volte perché non ci meritassimo di realizzare questo nostro sogno, ora, per la prima volta in tanti anni, posso urlare con convinzione che la cicogna aveva in serbo per noi un dono davvero speciale, difficile da conquistare, ma davvero speciale. La cicogna non è stata pigra, ma distratta, avendo consegnato il nostro fagottino tanto lontano! Guardando Ale vedo ogni momento passato a desiderarlo come una possibilità per imparare ad amarlo; so’ che un giorno , più o meno lontano, dovremo parlare con lui del modo speciale in cui è nato nella nostra famiglia, ma forse, l’attesa di questi anni ci ha dato gli strumenti per affrontare quel giorno, o almeno per provarci. Salutare e ringraziare il Vietnam è come salutare e ringraziare la sua mamma e non esistono parole per farlo. Quindi riprendo l’augurio che Hung, la guida vietnamita, ci ha fatto qualche giorno fa, promettendo alla sua mamma e alla sua terra che cresceremo questo seme, generato dalla generosa terra vietnamita, affinché possa crescere e diventare un robusto albero in Italia. Grazie con tutto il cuore!
Michela e Bruno
Domani ci limiteremo a qualche foto, custodendo nei nostri cuori i nostri pensieri e sentimenti, ma so’ che ci capirete. Aspettateci, stiamo arrivando!

giovedì 27 settembre 2007

I miei amici

Questa mattina, mentre i grandi aspettavano i passaporti, noi bimbi abbiamo giocato un po'

Qui sono nel mio lettino con Nath, Martin e Davide

e poi sul lettone con Nath e Davide

Qui invece gioco con Christian

Ringrazio la zia Bettina, la Rita e Candido per i regali e anche tutto lo staff dell'ufficio del nonno!

Il parco

Ciao a tutti, inseriamo alcune foto scattate durante una passeggiata al Parco Lenin, un bellissimo parco vicino all'Ospedale francese. Purtroppo il tempo negli ultimi giorni non é bello, quindi le foto non rendono, ma il parco è davvero bellissimo, pieno di piante e fiori e spazi ideati per i giochi dei piu' piccoli e di chi piccolo non e' piu'. Passeggiando lungo uno dei tanti percorsi si incontrano persone che corrono, fanno ginnastica, giocano a volano, pescano o semplicemente chiaccherano su una panchina o si riposano all'ombra di una palma.
Siamo rimasti stupiti dall'età delle persone che giocavano a volano e dalla loro agilità.
Tempo permettendo avremmo voluto tornarci oggi, ma piove a dirotto, quindi giornata relax in attesa che arrivino i passaporti dei bimbi e si possano confermare i voli per l'Italia. Un bacione a tutti! Bruno, Michela e Alessandro Linh

Oggi voglio dedicare un salutone speciale a tutte le compagne di viaggio di "adottare un bambino". Purtroppo non è sempre facile poter utilizzare internet, quindi ho deciso di scrivere solo su questo blog, ma oggi sono entrata nel sito e ho visto con quanto affetto ci state seguendo. Vi ringrazio di cuore per i complimenti a Ale e a noi, siete davvero molto carine. E' strano, ma ci si sente mamme dal momento stesso in cui li si vede e, vi assicuro, il lungo percorso che ci ha condotti a lui ora riusciamo a vederlo in modo diverso. In bocca al lupo a tutte, spero di poter leggere al più presto le storie di tanti incontri.

mercoledì 26 settembre 2007

Analisi

Siamo appena tornati dall'Ospedale Francese dove abbiamo ritirato le analisi di Ale Linh e fatto l'ennesima visita; come da evidenza il ragazzo e' in piena forma (il medico ha riso pizzicandogli la ciccietta sulla pancia), solo un pochino anemico (conseguenza dell'alimentazione nell'istituto). Il medico, un signore francese che soggiorna nel nostro Hotel, gli ha fatto un sacco di complimenti!!! Siamo davvero felici e orgogliosi del nostro cucciolo; per le strade tutti gli sorridono e alcuni hanno voluto persino fotografarlo (e' gia' un fenomeno). Oggi non possiamo inserire le foto perche' la macchina digitale si è rotta, ma l'abbiamo gia' comprata nuova e domani ne inseriremo subito. Ciao ancora a tutti!!! Ale, Mi e Bru Zii Mire e Andrea vedrete che tipetto (ha la faccia tonda del nonno Lelio!). Baby, io qui mi sono trattenuta , ma non vedo l'ora di tornare per darmi allo shopping! Rosy e mamma, vi prego, non esagerate!Per i festeggiamenti e' meglio aspettare qualche giorno, domenica saremo ko!

Torniamo!!!!!!!!!!!

Con la cautela del caso, vi comunichiamo che, documenti e voli permettendo, dovremmo anticipare il rientro in Italia a Domenica 30 Settembre.!!!!!! A domani per la conferma. Baci a tutti, non vediamo l'ora di abbracciarvi e presentarvi il nostro Ale Linh.!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Un ringraziamento speciale alla Lulu' e ad Adri per il bellissimo regalo!

martedì 25 settembre 2007

Un pezzetto di storia di Ale

Ciao, questa mattina Bobo e' venuto in hotel per accompagnare i papa' in Ambasciata a firmare un po' di carte per il ritiro dei passaporti vietnamiti dei bimbi e aveva con se' le loro cartelle personali. Da una sbirciatina furtiva siamo riusciti a leggere che Ale e Nhat sono stati ritrovati nel cortile dell'istituto la stessa sera e pesavano 2,7 kg Ale e 2,5 Kg Nath, avevano la pelle un po' violacea e un unico piccolo biberon fra loro; si pensa potessero avere una settimana o poco piu'. Questo e' tutto quello che potremo raccontare ad Ale quando sara' il momento, oltre al fatto che solo una persona che ti ama piu' della sua vita puo' rinunciare a te per regalarti maggiori opportunita'. Non sapremo mai niente della persona che ci ha fatto il dono piu' grande e prezioso della nostra vita e non potremo mai ringraziarla, ma faremo di tutto per fare in modo che il suo gesto di immenso amore sia stato ben riposto. Michela e Bruno

9 mesi

Ciao, sono Ale, volevo solo ricordavi che oggi compio nove mesi!!!

Naturalmente faccio gli auguri anche alla mia amica Nhat Linh (anche se ieri mi ha fatto tanti dispetti).
Voglio mandare un bacino ai miei nonni e alla zia Francy e dire loro che avranno tempo per darmi tutti i vizi del mondo (il babbo e la mamma ringraziano per i complimenti).
Un saluto particolare ai miei amici Filippo, Elena Thi Gai e Daniele!

lunedì 24 settembre 2007

Quotidianita'

Ciao a tutti
e grazie per le tante cose belle che scrivete ad Ale e a noi. Qui ad Hanoi le giornate iniziano ad avere una certa regolarità; ci si sveglia verso le sei e mezza sette, si fanno un po’ di giochi sul lettone, poi biberon, coccole e ci si prepara per la colazione dei grandi; giretto in piscina e pisolino automatico di un’oretta abbondante, tuffo in piscina,

ancora giochi, doccetta veloce e pappa (crema più omogenizzato). Pappa dei grandi ( o almeno ci si prova), pisolino, giochi, giretto, merendina (omogenizzato di frutta),

relax in piscina(le foglie esercitano su Ale un certo fascino)

pappa, cena dei grandi, e a questo punto Ale dorme, generalmente fino al mattino dopo( il biberon è trangugiato ad occhi chiusi).

Forse non saranno le giornate più divertenti del mondo, ma stare con Ale è una gioia continua e non desideriamo fare altro; proprio per questo anche noi abbiamo voglia di tornare a casa per poter condividere tutto quello che ci sta capitando con i nonni, gli zii e gli amici nostri e di Ale (ad oggi sembra confermato il ritorno del 2 ottobre, quindi manca poco). Un saluto particolare a chi sta per partire in vacanza, divertitevi, poi ci vedremo al ritorno. Un bacione ai nonni Giuliana e Giuliano e alla zia Franci, che stanno “accessoriando” il piccolo Bam Bam di ogni ben di Dio, un grazie a Andre (le scarpe sono bellissime), zia Rosy e Zio Luca, che ne dite di comprarlo verde (o davvero come preferite). Adesso scappo dal cuccioletto che riposa con il babbo nel giardino della piscina. Baci! Ale, Bruno, Michela

domenica 23 settembre 2007

Oggi

Ciao, sono sempre Ale e vi racconto cosa ho fatto oggi (ma prima ringrazio tutta la banda Baroni e la famiglia del mio zio Andre per i regali).
Allora, prima ho posato in piscina per le solite foto,

ho fatto il bagno con la mia mamma

un giretto con il risho (non si scrive cosi') per le vie di Hanoi,

una passeggiata con il passeggino al lago e un po' di ginnastica,

ovviamente con i miei amici Martin, Nhat e Christian Ciao!

I miei passatempi

Ciao, sono Ale e vi voglio mostrare come passo le giornate :
un po' di ginnastica appena sveglio (sei e mezza)

un po' di relax prima di colazione

due chiacchere con la mia bella Nhat Linh

un bagnetto in piscina con il papà

e la sera a cena al Cyclo con i miei

sabato 22 settembre 2007

Un po' di misure

Ieri siamo andati alla clinica pediatrica, Ale sta bene è alto ben 70 cm e pesa 8,6 Kg, perfettamente in linea con le tabelle di crescita dei bimbi Vietnamiti. Il piccolo eroe è stato l’unico a farsi fare il prelievo nel braccino e anche senza tanti strilli. E’un mito!!, nella sala d'attesa è impazzito per il box con le palline.
Anche questa notte ha fatto una super dormita (dalle dieci alle sei e mezza) ed ora passeggia con il suo babbo in piscina, pronto per un ulteriore pisolino. E' dolce e sveglio, gattona per la stanza e in giardino e si incuriosisce per tutto quello che vede ( molto probabilmente in istituto non era abituato a uscire).
Siamo davvero pazzi di lui e non vediamo l'ora di tornare a casa per presentarvelo ufficialmente.
Le giornate, come avrete capito, hanno ritmi più lenti e le passeggiate fra motorini, macchine impazzite e smog non sono proprio il massimo, quindi riduciamo gli spostamenti al minimo e ci godiamo il nostro cucciolo nella serenità della piscina dell'Hotel.
La sera quando usciamo a cena o dorme sul passeggino o gioca con le suo cosine buono buono, é un angelo e ha capito che "deve venirci incontro"visto che siamo genitori un po' "fai da te".
Un abbraccio a tutti. Ale, Bru e Mi

venerdì 21 settembre 2007

Bam Bam

nell'ordine, Christian, Martin, Ale
Ciao a tutti, grazie per le cose meravigliose che avete scritto e per l'affetto che ci fate arrivare, siamo contenti di sentirvi cosi' vicini. Zio Andre e zia Miri, Ale non ha ancora il passaporto, quindi bisognerà avere ancora un po' di pazienza(a meno che ci vogliate raggiungere!).Tanti baci Adesso vi spiego un po' che caratterino ha Bam Bam (sì, perchè Ale Linh è come il personaggio dei cartoni animati). Occhi grandi e dolci, sguardo che ti fa sciogliere e che ti fa desiderare di baciarlo e stringerlo 24 ore al giorno, ma che caratterino!!!!!!!!!!! 1) Non si ride se non per qualche cosa di davvero spassoso (tipo aereo sulla testa del babbo o camminare a piedi scalzi intorno alla piscina); 2) E' un angelo poi, all'improvviso mr. Hyde (si scrive così?); 3) Gli piacciono le coccole, ma ancora di più gattonare sul letto o per la stanza e passeggiare appeso al bordo del letto (che craniate!), ma è capace di fissare per mezz'ora un palloncino a forma di farfalla che abbiamo in stanza o di giocare con manine e piedini la mattina quando si sveglia senza farsi sentire. 4) Beve il latte con i biscotti con gusto, gli piaccono gli omogenizzati di frutta e sopporta la crema di riso, ma cerca di mangiarsi tutto ciò che gli capita a portata di mano (l'altra sera si è servito da una ciotola un pugno di riso bianco). A volte la sera quando strilla prima di addormentarci Bruno ed io ci guardiamo e ci diciamo:"E' questo che abbiamo sognato per tanti anni?"....la risposta è scontata....:"sì, con tutto il cuore!". Questo è il nostro piccolo Bam Bam, che è con noi da poco più di un giorno, ma sembra esserci stato sempre. Non è facile spiegarvi cosa proviamo per lui.Finalmente è con noi, e adesso tutto è bello! E' una personcina meravigliosa e siamo pazzi di lui (come molti di voi, mi pare di aver capito!) A presto! Mi, Bru, Ale Linh

Dalla zia Franci

Ciao a tutti...mi chiamo Duy Linh...da 2 giorni ho anche un altro nome un po' strano, che non avevo mai sentito prima,"Alessandro",...io sono molto contento di questa parolina che usano per chiamarmi perche' ho saputo che e' il nome del mio nonno che adesso e' nel cielo con la mia nonna e che mi seguiranno da lassù in ogni momento della mia vita...Come accennavo da 2 giorni la mia vita e' un po' cambiata...prima stavo in una casina con un sacco di amichetti tutti belli e c'erano le Didi che ci davano la pappa, ci cambiavano i pannolini puzzolenti e ci insegnavano un sacco di cose (pensate che io ho solo 9 mesi e so gia' stare seduto, gattonare, faccio qualche passetto con un aiutino, ho un vocabolario molto ricco: "mamama" e "gagaga" e adesso sto anche scrivendo a voi!)...Queste Didi ci volevano molto bene e non ci facevano mancare nulla (infatti tutti dicono che siamo dei vitellini - che vuol dire che siamo un po' cicciottelli!) Poi mercoledi' avevo capito che c'era un'aria strana...la mia Didi mi aveva lavato, profumato e vestito bene e continuava a ripetermi che stavano arrivando il MIO BABBO e la MIA MAMMA e che mi avrebbero amato piu' di loro stessi e reso il bimbo piu' felice del mondo...Infatti, nel pomeriggio e' arrivata un sacco di gente...gente strana....con degli occhi strani e, alcuni, con i capelli gialli che non avevo mai visto...Io sono stato fortunatissimo perche' mi hanno detto subito chi erano i "MIEI"...Erano proprio i piu' strani...la mamma coi capelli gialli e gli occhi del colore dell'erba....il babbo coi capelli marroncini e con due cerchi che gli coprivano gli occhi colore del cielo...Io mi ero un po' spaventato ma poi ho capito subito che quei due erano buoni...Da quegli occhi strani vedevo che avevano desiderato me, PROPRIO ME, da un sacco di tempo, dalle pieghe che avevano sotto gli occhi ho capito che ne avevano passate di cotte e di crude e dalle loro bocche sorridenti (di questo sono sicuro!) ho visto che erano felici, anzi FELICISSIMI!La mamma mi sorrideva ma aveva gli occhi pieni di lacrimoni come me quando mi arrabbio, il babbo faceva il duro ma io ho visto che aveva gli occhi lucidi e il suo cuore...quello si' che piangeva dalla gioia!!!La mia Didi mi stringeva forte forte perche' cercava di trasmettermi in pochi minuti tutto l'amore che provava per me (la mamma dice che e' tantissimo!) ma anche lei era contenta!!!Diceva che ero in buone mani, io le ho regalato un cuoricino col mio nome inciso (me l'hanno comprato il babbo e la mamma!) cosi' ogni volta che lo indossera' mi sentira' li' vicino a lei...Dopo un po' che mi strizzava (quasi non respiravo!) mi ha lasciato nelle braccia della mia mamma che, a guardarla bene e' proprio una bella ragazza, non mi dispiace per niente stare con lei!Mi guarda con gli occhi pieni d'amore, mi stringe, mi coccola, mi bacia e dice un sacco di cose di cui non conosco il significato ma che si capisce subito che sono cose belle!...E poi il mio babbo...lui e' super spassoso, mi fa fare un sacco di giochi, mi fa ridere come un matto e anche lui a guardarlo bene...e' un tipo proprio affascinante!!!!Il resto della giornata non lo ricordo bene perche' erano successe cosi' tante cose che sono caduto in un sonno profondo!So solo che quando fuori c'erano la luna e le stelle siamo arrivati in una casa grandissima e dentro c'era una casa piccola con un lettone e una cullina (io ho capito subito che quella era per me, mi faceva una gola!)Pero' la mia mamma, che e' un po' maniaca della pulizia (la zia Francy dice che e' gia' molto che non m'abbia pulito col Vetril!ma cosa sara' il Vetril?) mi ha messo dentro una cosa morbida piena d'acqua caldina e...lo sapete? si stava proprio bene...Infatti io ridevo mostrando i miei 2 dentini sotto (la mamma dice che sono storti ma e' questione di punti di vista!) e loro mi facevano i giochi e le facce e intanto mi strofinavano un po'!Dopo avermi asciugato per benino abbiamo fatto le coccole sul lettone e mi hanno fatto sentire una musichina bella bella, poi...mi si chiudevano gli occhini quindi il babbo e la mamma hanno fatto buio e mi hanno detto "Buonanotte piccolino"...Io, per fargli uno scherzetto, mi sono tirato su in piedi attaccato alla cullina cosi' gli ho fatto capire di che pasta sono fatto e loro sono andati a dormire ancora piu' contenti!Quando e' arrivato il sole mi sono svegliato e la mamma mi ha fatto tutto bello (chissa' che fatica, sono capaci tutti!) e mi ha portato dai miei amichetti e dalla mia morosina Nhat...Mentre i "nostri" chiacchieravano noi piccoli ci siamo raccontati tutto e abbiamo deciso che le Didi avevano ragione!I nostri genitori sono proprio buoni e bravi, ci amano tanto (ma come facevano ad amarci gia' prima di vederci...eppure la zia dice che e' cosi'!)e ci coccolano tanto...infatti, adesso che ci penso bene...sapete che non riesco gia' piu' a immaginarme la mia vita senza loro???? UN SORRISO Ale Linh

giovedì 20 settembre 2007

L'incontro

Ciao a tutti, scusate se ieri non abbiamo tenuto fede alla promessa, ma la giornata è stata intensa; siamo tornati a mezzanotte passata ed eravamo distrutti. Ora Ale dorme e ne approfitto per raccontarvi un po’ di cose. Innanzitutto un po’ di informazioni sul cucciolo: è bello in carne, secondo la bilancia pesa-bagagli dell’hotel circa 9 kg, ha quattro dentini-due sopra e due sotto-questi ultimi storti-, non solo tiene su la testa, ma sta seduto e gattona, con le mani fa qualche passetto (domani alle 13 faremo la visita di controllo alla clinica pediatrica). E’ un bimbo dolcissimo e, anche se non nelle foto che ho inserito, si lascia andare ai primi sorrisi. Ma cominciamo da ieri. Siamo partiti alle 11 dall’hotel direzione Yen Bai con un bel nodo allo stomaco storditi più che agitati e fra un alternarsi di paesaggi mozzafiato - risaie, villaggi contadini, piccoli paesi e montagne lussureggianti- siamo arrivati in Istituto. Le Didi ci aspettavano con i bimbi in braccio nel cortile, ma appena ci hanno visto sono rientrate in una piccola stanzetta con due grandi letti quadrati-che abbiamo scoperto essere la loro cameretta- per rendere più ufficiale l’incontro. Bruno ed io siamo stati chiamati per primi e una ragazza dolcissima in lacrime ci si è avvicinata tenendo in braccio Duy Linh (pronuncia: Zui Lin). Vederlo è stato come un colpo al cuore, era li’ aggrappato alla Didi,-che molto probabilmente si era presa cura di lui fino a quel momento- e ci osservava con i suoi occhini grandi grandi, un po’spaventati. Nonostante le lacrime scendessero abbondanti e il forte desiderio di toccarlo e stringerlo, abbiamo preferito dar loro il tempo di salutarsi e coccolarsi per l’ultima volta. E’ stato straziante il bacino che gli ha dato accompagnandolo al pullman e, nonostante tanti abbracci e baci, non sono riuscita a fare altro che ringraziarla per l’amore con cui lo ha cresciuto. Usciti dall’Istituto, ci hanno accompagnato al Casa del Popolo dove le autorità locali ci hanno formalmente “affidato”, durante una cerimonia dai toni solenni, Tran Duy Linh (che ha sempre dormito in braccio al papà). Distrutti dalle emozioni e dalla stanchezza siamo andati a cena (dodici adulti confusi e sei bimbi un po’ smarriti) e poi di nuovo sul pullman verso Hanoi. Fortunatamente Ale e gli altri cuccioli hanno sempre dormito e così abbiamo avuto il modo di studiarli e iniziare a prendere atto che era iniziata una nuova fase delle nostre vite!!!!!!!! Arrivati in Hotel dopo mezzanotte abbiamo rinfrescato e cambiato Ale, che nel frattempo si era svegliato, fatto un po’ di coccole, acceso il carillon e spento la luce. Ci stavamo chiedendo se era in grado di stare seduto da solo quando lo abbiamo sentito “chiacchierare”, abbiamo acceso la luce e lo abbiamo visto bello in piedi che rideva come un matto (ok, direi che sa stare seduto e anche di piu’). La nottata è stata serena (Ale ha dormito fino alla 7,30), ma io alle sei ero già sotto la doccia e ogni ora circa mi sono svegliata per controllare se respirava, stava bene, era coperto…..aiuto sono già una mamma esaurita! Una mamma??!!,sì, una mamma e un papà che questa mattina si sono svegliati con il dono più prezioso che abbiano mai ricevuto e che, anche solo per una volta, non hanno desiderato niente altro. Adesso sono le 15, Ale Linh dorme e noi lo guardiamo ripetendoci:”è nostro figlio”(bellissimo figlio, no?!). Ciao a tutti Michela, Bruno e Ale

Eccomi!

mercoledì 19 settembre 2007

ALE LINH ARRIVIAMO!!!!!!!

Ciao a tutti, stiamo aspettando il pulman che ci accompagnera' dai nostri figli!!!!!!!!!!!!! Sognamo da tanto questo momento, ma non ci sembra ancora vero; al momento l'unico pensiero che abbiamo per la testa e' che Ale Linh stia bene. Vi portiamo tutti con noi e sappiamo che molti di voi potendo ci avrebbero accompagnato verso l'inizio di questa nuova vita! Un grosso bacio dai quasi genitori Michela e Bruno

martedì 18 settembre 2007

DOMANI L'INCONTRO CON ALE LINH

Ci hanno appena comunicato che domani, verso le 11 nostre (6 di mattina in Italia) ci verranno a prendere in hotel per andare finalmente ad incontrare il nostro Ale Linh. Siamo felicissimi!!! Ci aspettano 3-4 ore di pulman per arrivare a Yen Bai, poi visita all'Istituto ed incontro con Ale, cerimonia di consegna dei bimbi di fronte alle autorità locali, cena, rientro in pulman-molto probabilmente verso mezzanotte- Sappiamo che tutti voi ci sarete vicino per l'intera giornata e faremo il possibile per inserire almeno una foto di Ale nel blog prima di andare a dormire-quindi all'ora di cena vostra-. Giovedi' mattina promettiamo un resoconto della giornata! Grazie a tutti per il sostegno, FINALMENTE ANDIAMO DA ALE LINH !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Baci! Michela e Bruno

Mestieri di strada


duplicatore di chiavi; venditore di scope e piumini

ciabattino; fruttivendolo

macellaio; pescivendolo

manicure;calzolaio

e questa venditrice? Visti i tempi di permanenza ho trovato un lavoretto per arrotondare