giovedì 24 luglio 2008

Amici e nipoti

Ieri ho scattato questa foto a Ale e Pippi mentre giocavano insieme e mi sono ricordata.........................nell'attesa di diventare mamma sono diventata la zia dei bimbi delle mie amiche e mentre tenevo in braccio Irene, Carlotta, Matteo, Dario, Riccardo, Giada, Filippo(Pippi) ho sognato di vedere, un giorno, mio figlio giocare insieme a loro.
Tante volte li ho guardati con gli occhi pieni di gioia correre e divertirsi e li ho visti crescere da vicino; Bruno ed io li siamo andati a trovare in ospedale appena nati, li abbiamo tenuti in braccio, ci abbiamo giocato e ci siamo sentiti, grazie all'amicizia speciale con i loro genitori, un po' parte delle loro vite.
Sono trascorsi quasi sei anni dalla nascita di Irene, la cucciola più grande, ed è anche grazie a loro se abbiamo desiderato che una simile felicità toccasse anche a noi. Proprio per questo, adesso, vedere giocare Ale con loro è davvero un'emozione speciale.
Grazie Irene, Carlotta, Matteo, Dario, Riccardo, Giada e Filippo per averci fatto diventare i vostri zii e per tutto quello che ci avete dato e grazie ai vostri genitori per aver permesso che tutto questo accadesse.

domenica 20 luglio 2008

venerdì 18 luglio 2008

Serata di giochi

Eccomi ieri sera con Nhat e Konstantin, una serata tutta dedicata ai giochi

Adesso che siamo un po' più grandi Nhat ed io iniziamo a giocare insieme e con Kostantin è ancora più bello!

Ecco la vera Tunisia

Vi ricordate della nostra vacanza a Sousse, Tunisia, fatta in giugno e delle foto che credevamo irrimediabilmente perse?
Stefano, il mitico babbo di Nhat, è riuscito a fare una magia e a recuperarle; ecco quindi alcune immagini della vacanza scattate prima che Ale si ammalasse
Ciao!

martedì 15 luglio 2008

Sono cambiato?

Eccomi il 27 settembre in Vietnam e ieri a casa
sono cambiato?
Ale Linh

giovedì 10 luglio 2008

Caro Ale

Esattamente un anno fa il babbo e la mamma hanno scoperto di essere diventati i tuoi genitori. Da quel giorno, fino al 19 settembre, giorno in cui ci siamo incontrati, non c’è stato un attimo delle nostre giornate in cui non abbiamo fantasticato sul tuo aspetto, il tuo carattere, la tua indole, sul nostro incontro e la nostra vita finalmente insieme. Ecco, un giorno scoprirai che la mamma in particolare sa lavorare con la fantasia, ma mai, neanche nei suoi sogni più rosei, ha immaginato e sperato che tu fossi il bimbo che in realtà sei; da quando ci siamo abbracciati ci siamo resi conto che a volte puo’capitare di non avere abbastanza fantasia per immaginare le cose. Tu per noi sei questo, la realtà più bella di qualsiasi sogno e la cosa ancora più bella è che per vivere questa fantasia non bisogna chiudere gli occhi ma, al contrario, tenerli ben aperti per non perderne neppure un attimo. Grazie per quello che sei! Il babbo e la mamma innamorati

domenica 6 luglio 2008

La notte rosa

Ieri sera, per la "notte rosa", ho fatto un bel giro in bici con il babbo, la mamma ed i nostri amici! Prima abbiamo fatto una passeggiatina a piedi come dei veri turisti

poi, ci siamo riposati davanti alla Fontana dei 4 cavalli -tinta di rosa per l'occasione-
ed infine abbiamo assistito al concerto di Francesco Renga (fidatevi, quello piccolino sul palco in Piazzale Fellini è proprio lui)

Ho ballato con i miei amici come un pazzo e mi sono divertito davvero tanto! Ale