giovedì 29 dicembre 2011

...solito dolcissimo schema

Ormai possiamo affermare che è una specie di schema; arriviamo in montagna con un po' di raffreddore, ci godiamo un paio di giorni la neve e poi arriva le febbre a tenerci compagnia e , se siamo fortunati, ci saluta qualche giorno prima della partenza.
Quindi ecco qualche fermo immagine di questa vacanza, iniziata con un po' di sci (Ale è un piccolo campione delle curve a spazzaneve) e un pupazzo di neve (Nevotto, naturalmente) e proseguita con tanti giochi in casa e tante coccole.

domenica 25 dicembre 2011

Buon Natale

Anche quest'anno, la notte della vigilia, Ale ha preparato latte e biscotti per Babbo Natale e poi è andato a letto emozionato, con la speranza di essere svegliato dal tintinnio dei campanellini della slitta

poi, al mattino, non avendo sentito nella notte nessun rumore è sceso a vedere se Babbo Natale si era ricordato che eravamo nella casetta della montagna

e felice ha trovato tanti doni e anche una torta per il suo quinto compleanno.
Babbo Natale gli ha lasciato anche un bigliettino.
"Caro Ale Linh,
grazie per il latte e per i biscotti, questa notte ho viaggiato tanto e uno spuntino serviva proprio.
Anche quest'anno sei stato un bravo bambino, quindi ti lascio alcuni doni.
Mi raccomando, ascolta sempre il babbo e la mamma e si bravo con il tuo fratellino Yoseph quando arriverà!.
Tanti auguri di Buon Natale e di Buon Compleanno!"
Babbo Natale
Buon Natale a tutti!!!

giovedì 22 dicembre 2011

Yoseph

Mamma, babbo, come si chiama il mio fratellino?!
Yoseph, Ale, la cicogna ha trovato il fratellino, si chiama Yoseph ed è piccolo piccolo, ha due mesi!
Da ieri siamo in quattro...e siamo felicissimi!
Michela -mamma bis-, Bruno-babbo bis- e Ale Linh-fratello maggiore
p.s abbiamo una fotina (che pubblicheremo, per scaramanzia, dopo la sentenza definitiva in Etiopia) ed è un bambolotto bellissimo!

sabato 17 dicembre 2011

5 anni tra amici

Oggi abbiamo pre-festeggiato i tuoi 5 anni con gli amici.

Un pomeriggio di giochi, allegria, confusione, ma soprattutto di sorrisi!

-che sorriso soddisfatto!-
Grazie a tutti!

lunedì 12 dicembre 2011

...incontri sotto le due Torri

Sabato pomeriggio, ovviamente in treno, siamo andati a Bologna per vedere i mercatini di Natale, ma soprattutto per trascorrere una bella giornata con Nhaty, Giada, Martina ed i loro genitori.

martedì 6 dicembre 2011

Prima

Ti guardo
e non ricordo più la tua attesa
e ti vedo sereno, sicuro di quello che hai e che sei.
Stiamo nel tempo cercando di ricostruire il prima: il Vietnam, la pancia, la casa dei bimbi,...
Tu ascolti.
Un giorno chiederai di più, un giorno le spiegazioni non basteranno, un giorno proverai a capire e forse, spero, seppur soffrendo arriverai alla conclusione che non c'è niente da capire, che la vita a volte non ha perchè che rassicurino, proteggano, consolino.
Quel giorno non mi spaventa, perchè ogni giorno, guardandoti, so' che "la vita ti sta donando quello che inizialmente ti ha tolto", perchè in noi troverai riparo e sostegno, perchè nell'amore di chi ti è vicino troverai le risposte alle domande che risposta non hanno.
E allora, nel tempo, quel prima è sempre più parte di noi, sempre più un piccolo tassello di una vita tutta da vivere.
Ti guardo
e sorrido
e mi sento fortunata!
Mamma Mela

domenica 4 dicembre 2011

Rassicurazioni

Oggi abbiamo chiaccherato con chi ci accompagna in questa seconda adozione e siamo un pochino più sereni. Probabilmente ci attende ancora un pezzettino di strada, ma cercheremo di non abbandonare la speranza.

martedì 29 novembre 2011

...e se il sogno svanisse?

E se non fosse possibile, se il nostro progetto di essere in quattro fosse un'utopia?!
Se l'ostinazione, le energie investite, i pianti ed i sorrisi rimanessero lì, sospesi.
Se ti dovessimo spiegare, Ale, che la Cicogna non porterà la fratellina.
Se non dovessero esserci capelli ricci da accarezzare.
Se il secondo lettino nella tua cameretta restasse vuoto.
Oggi questi se fanno male, una male terribile.
Oggi pensare che quel sogno rischia di rimanere tale ci fa soffrire troppo.
Magari domani sapremo guardare oltre, oggi non voglio pensarci, anche se quei se sono lì, reali, pronunciati, condivisi.
Oggi Ale ti stringo e ringrazio il cielo perchè sei con noi, ma il pensiero di quei se fa male, un male lacerante.
Oggi non saprei rinunciare al nostro sogno, oggi non voglio, non ne sono capace.
Oggi mi sento vulnerabile, delusa, amareggiata.

mercoledì 23 novembre 2011

Nell'album dei ricordi-un anno dopo-

E' da un po' di tempo che non aggiorno questa parte del blog!
Linguaggio:ormai l'impresa è "spegnerti".
Chiaccheri, canti, racconti, a volte per ore, senza sosta ( e per fortuna che c'è Larry, che ha sostituito nevotto che è scomparso-si è sgonfiato).
Hai un linguaggio ricco e appropriato; ti piace ricordare le parole che non riuscivi a dire quando eri piccolo e che ora hai imparato ad articolare (aereo, vagone, lumaca, ...). Unico neo: adesivo (per noi adeviso).
Stiamo esercitandoci con la scrittura ed è buffissimo vederti scrivere e ripetere le letterine, soprattutto perchè a volte la A è la letterina di albero, ma anche di cavallo e la B di babbo ma anche di colore...ti piace un sacco la Z di zebra... ma abbiamo ancora tanti mesi per esercitarci prima della scuola elementare.
Con i numeri sei un campione (quindi non "hai preso da me" ma dal lato "ingegneri" della famiglia); conti, aggiungi, togli con semplicità.
Tempo libero: quest'anno basket e ginnastica artistica, due nuovi sport di gruppo, per imparare a socializzare con bambini nuovi in vista della scuola dei grandi... e poi un po' di belle corse e sudate sono salutari e aiutano ad arrivare stanchi alla sera.
A Basket sei dolcissimo e quando fai canestro sei tutto orgoglioso -e non vedi l'ora di raccontarlo al babbo e al nonno-(per la cronaca questa settimana ne hai fatti 15).
A ginnastica artistica sei uno spettacolo: capriole, trave, cerchi, palla, parallele (un po' altine a dire il vero!).
Giochi: la mega pista di Thomas rimane montata in camera, ma ultimamente sei innamorato dei Mini Pony -colpa della zia Franci e della mamma che te li hanno regalati perchè piacciono a loro-.
E poi colori, colori, tagli, tagli, incolli, incolli.
Carattere:siamo tornati alla fase dei No, o meglio "Gno"-che è più divertente-.
Ti alzi dicendo che "gno", non ti vuoi svegliare, lavare, vestire ....e prosegui fino a sera , quando non vuoi dormire, ma "rimanere alzato tuuutta la notte".
Che pazienza che ci vuole, ma anche che risate sotto ai baffi.
Ultimamente dici spesso "ma stai scherzando?!", quando qualche cosa "non ti va a genio".
Nel fine settimana, alla commessa del negozio di giocattoli che voleva rifilarti un gioco diverso da quello che tu le avevi chiesto hai detto: "pensavo di essermi spiegato bene!".... faccia basita della malcapitata.
Quando il babbo ed io disegnamo qualcosa -su tua precisa indicazione- commenti: "è un po' diverso (traduzione orrendo), ma va bene lo stesso".
Al nonno che aveva detto che al supermercato dovevate comprare solo 4-5 cose hai detto:"nonno sono già 7 , andiamo alla cassa" (per la serie: ti prendo alla lettera!)

Nonni e zii:la nonna Giuliana rimane sempre "la tua nonnina", ma il nonno Giuliano avanza nel gradimento (sarà anche merito di tutti i regali che ricevi al sabato quando uscite insieme??!!). Fili adesso occupa un posto d'onore fra i parenti (lo adori e lui stravede per te; ti sorride anche solo sentendo la tua voce da lontano).Quando ti porta a casa della zia Francy mi chiedi "mamma, non vai a lavorarae?!" (quindi direi che stai volentieri con gli zii)

Insomma cresci, impari, scopri e stai formando "un bel caratterino"; anche se per la mamma rimani il "cucciolotto da riempire di baci", da coccolare guardando i cartoni o bevendo il latto in braccio, stretti stretti ("gno" permettendo!).

giovedì 17 novembre 2011

Nevotto

Da qualche tempo Ale ha un amico immaginario, Nevotto, con cui chiacchera e gioca e a cui insegna "come si fanno le cose" ; insomma fa le prove da fratello maggiore.
Oggi, grazie ai palloncini gonfiati per la festa del babbo, Nevotto ha avuto un corpo!
carino, vero!

mercoledì 16 novembre 2011

Buon Compleanno- a sorpresa-

Per festeggiare i 44 anni del babbo Bruno abbiamo organizzato una bella festicciola a sorpresa con un giorno di anticipo (magari domani qualche cosa si sarebbe aspettato). Abbiamo preparato una gustosa cenetta, una torta dolcissima, gonfiato i palloncini, attaccato i festoni, decorato la corona del festeggiato, impacchettato il regalo, disegnato il biglietto e poi all'ora di cena (nascosti e con le luci spente)
SORPRESA!!!!!
Tanti Auguri di Buon Compleanno!!!

venerdì 4 novembre 2011

Buon compleanno nonno

Tanti auguri nonno Giuliano!

giovedì 3 novembre 2011

L'attesa da due punti di vista

Una mamma in attesa controlla i forum e aspetta ansiosa una telefonata dell'ente; non sa' che l'aspirante fratello maggiore ha tutte le risposte.
Oggi all'uscita dall'asilo Ale vede un compagno correre in cortile con il fratellino ...segue conversazione.
"Mamma, io non ho un fratello, siamo solo io e Fili"-il cuginetto-
"Sì amore, sai che la cicogna sta cercando il tuo fratellino in Etiopia, ma ci sta mettendo un po' più tempo di quanto avessimo sperato"
"Forse mamma la cicogna è un po lenta, ci vuole mooolto per arrivare in Etiopia e atterrare dal cielo con il fratellino".
............
Ale ti adoro!
Mamma Mela

martedì 18 ottobre 2011

Adesso siamo pronti

In questi anni trascorsi in attesa dell'arrivo della "fratellina" abbiamo sempre pensato che un altro figlio sarebbe stato un bellissimo dono per noi genitori, ma anche per te.
...eppure non nascondo di avere tante paure, insieme a tanti sogni e tanti progetti; paure che riguardano il nostro rapporto, gli equilibri raggiunti, la serenità conquistata a piccoli passi.
E' difficile spiegarlo, ma in queste settimane si stà facendo strada in me la convinzione che anche tu, Ale, ora sei pronto ad accogliere con gioia il dono che forse la vita ci regalerà.
Ti osservo mentre ti prendi cura del tuo cuginetto, mentre lo coccoli, lo accarezzi; sorrido vedendo che gli cedi i tuoi giochi e ti preoccupi per lui, che sei triste perchè "non possiamo portarlo a casa con noi" ; ti osservo giocare con Fabio e Filippo con tanto entusiasmo.
...allora chiudo gli occhi e vi immagino giocare nella vostra stanza, sento le vostre voci gioiose, vi vedo tenervi per mano;
...allora chiudo gli occhi e vi sento litigare, azzuffarvi , proprio come due bravi fratelli;
...allora apro gli occhi, guardo il telefono e mi auguro che suoni, che Michela ci annunci che in Etiopia "la fratellina" ci sta aspettando.
...perchè adesso siamo tutti pronti, perchè adesso sono sicura che Ti sapremo accogliere tutti e tre con un abbraccio pieno d'amore!
E' strana l'attesa di un figlio, è fatta di progetti, di sogni, di felicità, ma anche di ansia; a volte è leggera come una nuvola, a volte pesante come un macigno.
Abbracciandoti per la prima volta, Ale, ho capito che ogni passo percorso è servito ad incontrarci; ho capito che ogni ostacolo superato ci ha preparati ad essere genitori più consapevoli.
Adesso stiamo rivivendo le stesse tappe, questa volta in tre...e una parte di me sà che siamo pronti.

mercoledì 5 ottobre 2011

I tuoi sorrisi

"Non capiremo mai abbastanza quanto bene è capace di fare un sorriso"
Madre Teresa di calcutta

Non importa cosa succeda durante il giorno, i tuoi sorrisi mi scaldano il cuore
Ti voglio bene amore!
mamma Mela

mercoledì 28 settembre 2011

Cronaca di un pisolino

Dobbiamo proprio dormire?
non preoccuparti mamma, ci penso io
buon riposino
Fili, vuoi il ciuccio?
adesso faccio finta di dormire, vediamo se funziona
ma...cosa fai, Ale, dormi !?
allora.........zzzzzzzzzzz
...mi sa che dorme
...adesso gioco un po'!
Ciao!
Ale e Fili